La storia

Luigi Proietti, non si è avvicinato all’arte contemporanea in maniera casuale. Con l’arte ha avuto a che fare fin da bambino: seguiva suo padre ( Norberto) nei suoi contatti artistici , soprattutto con Antonio ed Ettore Russo che riservavano a Norberto la stessa considerazione con cui trattavano Giorgio De Chirico. La stima e l’ammirazione per il lavoro del padre non lo hanno però mai distolto dall’osservazione attenta del panorama artistico del momento. Sensibilità e attitudine le ha dimostrate aprendo nei primi anni novanta a Spello (Pg) un bellissimo Museo dove le opere di Norberto si alternano ai grandi maestri del Novecento italiano. Inizia a frequentare le case d’asta in Italia e all’estero per essere sempre aggiornato, ma lo sviluppo commerciale lo obbliga ad una presenza sul territorio nazionale. Partecipa a tutte le principali Fiere d’Arte con stands ammirati per la qualità e l’importanza delle opere esposte. Apre una galleria a Cortina d’Ampezzo collocandosi in una posizione di eccellenza che va a confermare le tante valutazioni che lo vedono tra i numero uno dei mercanti italiani. Questo non gli impedisce di aprire nel 2005 un’altra galleria a Venezia, e comunque di seguire l’attività del padre.

A giugno 2006 ad Assisi viene inaugurata una mostra antologica di Norberto e una scultura in bronzo “ il Pellegrino di Assisi” alta circa 3 metri, viene collocata di fronte la Basilica di San Francesco. L’apertura di un’ altra galleria a Cortina e questa volta in C.so Italia, è un punto di arrivo definitivo. Un risultato impensabile, raggiunto in tempi brevissimi. Per tenere sempre ad alto livello la proposta artistica delle proprie gallerie ha seguito la pista delle collezioni private , acquistando direttamente dal collezionista o dagli eredi.

Nel 2007 apre a Roma una galleria di 600 mq. ed inaugura con una Mostra Collettiva dei maggiori artisti del Novecento. Nel 2013 apre a Milano in Via Nicola Porpora 40/42, un nuovo showroom che è un’ulteriore conferma della posizione di vertice assoluto nel panorama delle Gallerie di Arte Contemporanea in Italia. Nel 2019 la Galleria Luigi Proietti sbarca negli Stati Uniti per partecipare ad ArtMiami con le sue opere più significative e consegna la scultura monumentale di Norberto “Il pellegrino di Assisi”all’Hotel Marquis uno dei più imponenti e prestigiosi grattacieli di Miami, inoltre annuncia l’apertura di un nuovo spazio espositivo in questa fantastica città.

Esporre i più grandi artisti internazionali sarà il principale compito della nuova galleria con un’attenzione particolare per gli artisti italiani, per trasmettere oltre oceano il nostro meraviglioso passato più recente. Con questa notizia l’arte italiana può essere certa di avere in Luigi Proietti, uno stimato e autorevole ambasciatore nella città delle grandi collezioni mondiali Nelle sue gallerie si possono ammirare le opere dei maggiori artisti nazionali ed internazionali:
Afro, Arman, Amadio Alviani, Appel, Boccioni, Balla, Botero, Bonalumi , Bonini, Burri, Brescianini, Chia, Casorati, Carrà, Campigli, Capogrossi,, Castellani, Chagall, Dadamaino, de Chirico, De Maria, Dorazio, Fontana, Festa, Giampietro, Goldaniga, Gomor, Guttuso, Hartung, Lenzi, Malgioglio, Marini, Mattioli, Morandi, Modigliani, Mitoraj, Manzoni, Marini, Music, Norberto, Paladino, Picasso, Plessi, Pignatelli, Pizzi Cannella, Pomodoro,Rosai, Rotella, Riopelle, Rabarama, Schifano, Sironi, Simeti, Tancredi, Turcato, Tolomeo, Troilo,Vedova, Utrillo, Vedova, Knudson, Warhol.
Fra i suoi clienti ci sono nomi che figurano tra i maggiori collezionisti italiani e stranieri.

Open chat