Dario Goldaniga

Milano, 1960
Studia scultura all’Accademia di Belle Arti di Milano ed in seguito inizia un’esperienza artistica sotto la guida dell’artista giapponese Kengiro Azuma; contemporaneamente lavora come assistente di Gianni Colombo.
Intraprende infine un percorso artistico autonomo realizzando opere mediante assemblaggio e saldatura di colature/scarti di fusioni di bronzo. In fonderia durante la fusione di una scultura a cera persa di altri artisti parte del metallo fuso trasborda dalla forma o zampilla fuori, si solidifica così autonomamente in frammenti. L’artista recupera questi frammenti e concettualmente opera una sorta di “resurrezione del materiale”perché prendi questi “scarti “e gli dona nuova vita creando pezzi unici.
Oggi le sue opere si trovano all’interno di importanti collezioni italiane private e pubbliche nonché estere.

Request more information

    Open chat